METODO

L’idea di fondare una nuova associazione nasce dal desiderio di promuovere uno stile diverso di educazione cinofila, basato sull’ascolto del cane e che mette in primo piano il suo benessere.

Quando ci si rivolge ad un educatore cinofilo e si intraprende un percorso è bene sottolineare che l’ambiente in cui il cane vive e le esperienze da lui vissute sono spesso alla base di comportamenti sgraditi per i quali si chiede aiuto. E’ pertanto importante essere disposti a cambiare qualcosa nel mondo che condividete con il vostro cane: abitudini,approcci, frequentazioni o stereotipi arcaici. Piccoli cambiamenti nella vita di tutti i giorni hanno, nella mia esperienza, dato spesso ottimi risultati.

Ogni cane è un individuo unico, un mondo da scoprire, una relazione unica da costruire insieme a voi: su questa relazione concentro particolarmente il mio lavoro, al fine di migliorare la comunicazione e favorire l’integrazione nel gruppo famigliare.

Le lezioni solitamente si svolgono al centro cinofilo e talvolta a domicilio.

Al campo ci si potrà cimentare in diverse attività che vanno oltre il solito seduto-terra-resta, sarà un’occasione per vivere momenti di importante condivisione per il binomio, esperienze positive per cane e proprietario perchè noi puntiamo al win-win dove entrambe le parti coinvolte siano felici dei risultati e dei percorsi seguiti.

Lavorando fuori casa si potrà lavorare in uno spazio sicuro e recintato senza i problemi legati alle aree cani in città in cui arrivano persone e cani così che si possano studiare e creare situazioni e momenti adatti ad ogni cane. Al centro cinofilo inoltre, sono presenti diverse attrezzature e  vengono promosse tante attività: ricerca olfattiva, nosework, lavoro con attrezzi, passeggiate didattiche e tanto altro.

Puoi trovare il calendario completo qui

Si potranno organizzare anche alcuni incontri al Vostro domicilio per garantire una visione della vita e delle problematiche che vivete con il vostro cane più completa possibile, questi incontri dipenderanno dai bisogni del cane e dal “lavoro” che si andrà a svolgere.